Blog

Addio Danilo, e grazie per tutto il pesce

Danilo Moi (a destra)

Quasi due settimane fa, al termine una lunga e dolorosa malattia, ci ha lasciati Danilo Moi, 44 anni, attivista per i diritti digitali, tecnico informatico, genio visionario.

Pochi di noi lo conoscevano, viveva a Quartu S.Elena, vicino a Cagliari, ma era socio fondatore dell’associazione Bije e del progetto EXIT. Era anche il mio personale ponte tra Verona, terra natia, e la Sardegna, terra amata.

Il dolore, che mi ha piegato in due, solo ora mi lascia la possibilità di Leggi tutto “Addio Danilo, e grazie per tutto il pesce”

Prove di futuro

FILM E INCONTRI SU TECNOLOGIA, ECONOMIA E POTERE
Il collettivo EXIT presenta 8 (otto!) serate al teatro MODUS, a Verona, quartiere San Zeno.
Si tratta di quattro incontri/conferenze e quattro film, tutti con un unico obiettivo: quello di smascherare la Bestia. Solo così riusciremo a scoprire i suoi intenti di dominio sul genere umano, fornire utili strumenti per contrastarla e dunque migliorare la qualità della nostra vita.
Le serate saranno ben diluite, dal 14 ottobre 2019 al 2 marzo 2020.
A condurre le serate parolaie saranno Michele Bottari e Davide Marchi.

Un viaggio nei segreti più reconditi della tecnologia digitale, alla scoperta dei suoi danni, dei suoi pericoli, e delle conseguenze che determinerà su di noi, ma anche sull’ambiente, l’economia e il lavoro.

Quattro incontri e quattro film, per scoprire che cosa ci sta minacciando, come si evolverà la minaccia, come possiamo uscirne e di chi non ci dobbiamo fidare.”

Durante le serate, sarà possibile acquistare il libro “Come sopravvivere all’era digitale” di Michele Bottari 

Ecco il programma:

Leggi tutto “Prove di futuro”

Raccolta firme contro il 5G a Verona

#Stop5gverona
I moduli con le firme raccolte andranno consegnati presso uno dei punti raccolta indicati nella pagina (tra cui i punti vendita Natura Si di Verona e provincia).

Scaricatelo, stampatelo e diffondete il materiale in modo da informare la cittadinanza e raccogliere quante più firme possibili.

 

 

 

 

 

 

 

 

istanza stop5g

firme istanza stop 5g

firme diffida5g

diffida 5g

FreedomBox, cos’è?

Ho ricevuto da un’amica la domanda di spiegazioni su FreedomBox, e riporto qui le considerazioni che ho raccolto.

Come dico spesso alla fine delle mie presentazioni, non siamo soli. C’è una miriade di progetti che, come noi si oppongono alla Bestia, e al controllo commerciale, politico e sociale che c’è dietro. Questi progetti consentono ai propri utenti di sfuggire alla pletora di servizi gratuiti per smartphone ovvero al data mining, alla censura e alla Leggi tutto “FreedomBox, cos’è?”

Firma digitale su Linux

Appendo qui sotto un mio vecchio post pubblicato nel 2014 sul defunto sito www.officinas3.org. È ancora attuale, sia perché sto tuttora usando la chiavetta, sia perché la mia amica Cinzia si trova oggi in difficoltà a causa dello stesso strumento. Su, Cinzia, non arrenderti, ce la puoi fare.

Leggi tutto “Firma digitale su Linux”

Il 5G spiegato bene

Bestia5g2

Perché dobbiamo preoccuparci per il 5G? Le onde elettromagnetiche che a breve (cominciando da Verona)  ci bombarderanno, fanno male, come dicono in molti?

O non hanno effetti negativi, come dicono altrettanti? Quali sono gli effetti reali di questa tecnologia? Abbiamo davvero bisogno di un upgrade di queste dimensioni per l’internet via radio?

Queste risposte (e altre) sono contenute in un articolo che ho pubblicato su veramente.org, il blog collettivo ambientalista che ha dato origine a EXIT.

Leggi qui l’articolo Ci friggeranno il cervello.

Battery Charge Limit

Prolungare (e non di poco) la vita delle batterie

La batteria dello smartphone è affare dannatamente importante. Quando il telefonino è nuovo, tendiamo a trascurare la sua importanza, considerandola come il “serbatoio della benzina,” componente meno importante rispetto allo schermo, alla ram o al processore.

In realtà, le batterie sono la principale fonte di frustrazione quando si tratta di prestazioni e di usabilità complessiva del telefono. Man mano che Leggi tutto “Battery Charge Limit”

Registra un tuo nuovo id Jabber per conversare “in tutta privacy”con amici e familiari!

Come già saprete, i servizi EXIT (posta elettronica, cloud e chat privata) sono pienamente operativi!

La cosa che forse non sapete ancora è che il “Direttivo EXIT” ha stabilito la gratuità, fino ad esaurimento scorte,  dei nuovi account Jabber/XMPP (Conversations su Android per intenderci). Ciò essenzialmente per favorire la diffusione di questo strumento di comunicazione che noi reputiamo molto efficiente sul piano della privacy e molto usabile.

Conversations per Android è di fatto un emulazione di Whatsapp, un applicazione per l’instant messaging con due importanti differenze:

  1. di essere progettato con tecnologia OpenSource (per cui con codice trasparente)
  2. permettere la gestione autonoma del flusso e dello stoccaggio delle comunicazioni/allegati. Ossia permettere la realizzazione di un server autonomo con caratteristiche proprie e dunque private. In parole povere: noi non sappiamo cosa Whatsapp faccia con i nostri dati, sappiamo invece cosa ne faremo noi dei vostri: nulla, lutho, näischt, leai se mea, ഒന്നും, hech nima, ничего, 没什么, لا شيء !

Vi suggeriamo pertanto di approfittarne e di far sapere anche ad amici e parenti di questa opportunità.
Andate dunque nella nostra pagina Contatti e “richiedete subito la vostra copia” 😉

PS
Usate meno e usate meglio la tecnologia

Relazione Pillola Rossa del 2 aprile 2019

Abbiamo fatto come al solito un buon lavoro. Dopo le prime difficoltà dovute all’irreperibilità del proiettore (grazie a Marco che ce l’ha prestato, e a Paolo che ha fatto da tassista) abbiamo affrontato tutti gli argomenti che ci eravamo prefissi. Leggi tutto “Relazione Pillola Rossa del 2 aprile 2019”

Guida alla configurazione del servizio di posta elettronica Exit

In questa guida affronteremo come utilizzare i servizi e-mail di 3x1t.org, basati sullo straordinario servizio MTA OpenSource “Postfix“. Il servizio di posta elettronica è oramai utilizzato nella vita quotidiana di ognuno di noi direttamente o indirettamente. La maggior parte degli utenti utilizza il servizio di posta elettronica di Google (Gmail) riversando ogni sorta di informazione personale e aziendale all’interno di questi server, ignorando totalmente il fatto che queste vengano costantemente scandagliate alla ricerca di informazioni utili come esso stesso dichiara apertamente. Google tuttavia non è l’unica idrovora di dati personali, esso è semplicemente il più vorace..

È per questa ragione, per evitare che a qualcuno di noi e di voi venga tolta ogni possibilità di scelta, venendo messo nella condizione di dover accettare a testa bassa ogni sorta di intrusione nella sua sfera privata (o aziendale) negandogli anche la più minima e dignitosa riservatezza personale che Exit ha deciso di offrire ai suoi associati un servizio “alternativo” di posta elettronica basato su server virtuali propri su cui nessuno metterà naso, se non i nostri fidatissimi tecnici per l’indispensabile manutenzione, ma nessuna analisi dei contenuti e nessuna invasione della privacy altrui, nel modo più assoluto!

Fatte le debite premesse passiamo ai fatti! Leggi tutto “Guida alla configurazione del servizio di posta elettronica Exit”