Guida all’utilizzo di Nextcloud

In questa guida affronteremo come utilizzare i servizi cloud di 3x1t.org, basati sulla nota piattaforma indipendente OpenSource “Nextcloud“. In particolare quella serie di servizi poco noti (sarà un caso?..) e invece più importanti, soprattutto dal punto di vista della privacy. Stiamo parlando del servizio di sincronizzazione della rubrica personale, del calendario, delle note, dei task, degli sms. Ossia di quell’insieme di funzionalità che più di altre veicolano informazioni sensibili su di noi, sul nostro stile di vita e sulle nostre relazioni interpersonali e che, se in mani sbagliate, spalancherebbe le porte della nostra vita privata alla ..Bestia! Resta inteso che possiate comunque fare un uso più tradizionale del cloud, potete infatti accedere all’interfaccia web del cloud EXIT caricare files, condividerli, sincronizzare appunti con il vostro computer fisso, etc..

Iniziamo. Per prima cosa, se non lo avete già fatto, installiamo sul nostro dispositivo Android “F-Droid” il potente gestore di applicazioni OpenSource per Android e derivate. In pratica l’alternativa OpenSource a Google Play, tramite il quale poter ricercare solo software OpenSource e firmato digitalmente. Per installarlo basta scaricare l’applicazione, consentire nelle opzioni di Android “Sicurezza > Origini sconosciute” e completare il processo di installazione.

Fatto ciò, avviamo F-Droid e con il nostro bel ditino scorriamo lo schermo dall’alto al basso, in questo modo F-Droid aggiornerà i propri repository, ossia l’elenco del software a disposizione.

A questo punto andiamo ad installare l’app che funge da “sistema di collegamento” tra Android e Nextcloud conosciuta con il nome di DAVx⁵. Dalla finestra di F-Droid “tocchiamo” il pulsante in basso a destra a forma di “cerchio verde con lente al suo interno”

si aprirà la sezione di ricerca delle applicazioni. Digitiamo “davdroid” e scorriamo finchè non visualizziamo tra l’elenco: “DAVx⁵ CalDAV/CarDAV Synchronization”

tocchiamo in corrispondenza della voce relativa, F-Droid vi chiederà se installare l’applicazione, si dovrà acconsentire, toccando il tasto “INSTALLA”

F-Droid a questo punto avvierà la fase di scaricamento come da figura

al termine dello scaricamento vi chiederà l’ultima conferma prima dell’installazione vera e propria

installato DAVx⁵ passiamo alla sua configurazione. Lanciamo DAVx⁵ e passiamo direttamente alla sua configurazione tramite la creazione, sul nostro smartphone, di un nuovo account DAVx⁵ con i parametri di accesso della vostra nuova utenza Nextcloud su 3x1t.org. Tocchiamo il pulsante rotondo con il simbolo di + al suo interno..

..si aprirà in questo modo la finestra di configurazione e di accesso al nuovo account. Inseriamo percorso web del cloud (1), il vostro specifico nome utente (2), la vostra specifica password (3) e infine confermate tramite il pulsante “LOGIN” (4)

se i dati inseriti sono corretti, si aprirà questa ulteriore finestra con i servizi attivi e/o attivabili sul vostro smartphone tramite DAVx⁵

le spunte arancio indicano chiaramente i servizi attivi. Nello specifico CalDAV serve a sincronizzare il vostro calendario, CardDAV i vostri contatti.

NOTA: Ogni tre mesi il vostro telefono riceverà un avviso come l’immagine seguente e vi chiederà di autorizzare il certificato Let’s Encrypt. Questo certificato è indispensabile per la comunicazione sicura (criptata) dei dati di sincronizzazione, a seguito di una minima verifica (che si tratti di certificato 3x1t.org), flaggate il visto “Ho verificato manualmente l’intera impronta digitale” e accettate premendo il tasto “Accetta”:

Esportazione della rubrica da Google Contacts e del calendario da Google Calendar:

NOTA: se avete già un telefono con un account google sincronizzato con la vostra rubrica personale (potete verificarlo, accedendo tramite medesimo account utilizzato su smartphone, da pagina specifica Google Contatti e controllando se presenti nominativi e relativi telefoni, email etc. di vostri conoscenti) potete esportare da Google Contatti la vostra rubrica e importarla tramite apposita funzionalità Nextcloud. Allo stesso modo potrete esportare da google e importare in Nextcloud il vostro calendario. Ecco come procedere. Considerate che alcune delle presenti schermate potrebbero differire leggermente dalle vostre, in quanto gli applicativi Nextcloud vengo aggiornati periodicamente.

Rubrica: puntate il browser su “https://www.google.com/contacts/” ed esportate i vostri contatti in formato “vcf”.  NB: se avete creato dei gruppi vi consigliamo vivamente di esportare gruppo per gruppo! Non abbiamo trovato guide Google per come esportare i contatti da Google Contacts, questa è un immagine tratta da nostri account:

Calendario: puntate il vostro browser su “https://calendar.google.com” e individuato il vostro calendario esportatelo. Google ve lo esporterà in formato zip, voi lo dovrete decomprimere in una directory a vostra scelta (il file estratto è in formato “ics”).

Esportazione del Calendario da Hotmail:

È possibile esportare il proprio calendario anche da Hotmail per poi importarlo nel cloud EXIT, allo stesso modo di come abbiamo condotto la procedura appena vista sopra che riguardava Google. Ovviamente il procedimento nel caso di Hotmail varierà leggermente e per questa ragione pubblichiamo le immagini in sequenza dell’intero procedimento di esportazione.

 

Importazione calendario in Nextcloud:

Ora entrate nella vostro account EXIT NextCloud, prendete il file esportato da Google Calendar e caricatelo su Nextcloud. Lo potete fare facilmente dalla schermata principale di Nextcloud in alto a sinistra alla voce File -> Tutti i Files -> Carica:

Dopo aver verificato il buon esito dell’operazione, cliccate sul nome del file appena caricato per attivare il menù di importazione di Calendario, deve apparire una finestra di questo tipo:

Selezionate “importa” e attendete. La barra di avanzamento potrà bloccarsi, non temete, lasciate fare per almeno 5/10 minuti (dipende dalle dimensioni del file) senza toccare nulla!!! Verificate che l’operazione di importazione sia andata a buon fine, dovreste vedere il Calendario (molto simile a quello Google) con in vostri appuntamenti.

Importazione contatti in Nextcloud:
Ora dirigetevi in alto a sinistra e selezionate tra le applicazioni “Contatti”:

Entrati in Contatti individuate in basso a sinistra l’icona a forma di rotellina, cliccatela e selezionate importa:

Si aprirà una barra di avanzamento di questo tipo:

Ripetete l’operazione per ogni file di contatti. Attenzione: fate in modo di creare una sola rubrica. Android infatti è predisposto per la gestione di una singola rubrica. All’interno di questa potete eventualmente (consigliato!) creare i vostri gruppi, sempre dal menu Contatti di NextCloud. Funziona così: appena importati i contatti questi non appartengono ad alcun gruppo, dovreste successivamente all’importazione creare voi il nuovo gruppo dal menu Contatti di NextCloud ed assegnarlo ai contatti appena importati che risultano inizialmente (ovviamente) senza un gruppo assegnato.

 

Un breve elenco di alcune applicazioni Android che potete utilizzare in sincronia con Nextcloud:

Nextcloud Notes per gli appunti

Simpletask per la lista delle “cose da fare”

Calendario Etar (in alternativa quello nativo Android/LineageOS)

Nextcloud SMS per sincronizzare gli SMS

Client Android per avere sul telefono i file che sono sul cloud

La Rubrica nativa di Android o LineageOS (Contacts) già presente in tutti i dispositivi Android/LineageOS

 

Applicazione per la sincronia dei file Nextcloud su computer Desktop:

Client Desktop

SUGGERIMENTO: Su Linux “Account Online” permette la sincronia di file e calendario

 

..e buona sincronizzazione 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.