Guida base all’installazione e uso di Conversations (Android)

In questa breve guida tratteremo come installare e configurare il client “jabber” Conversations per Android.

L’uso di questo strumento come di ogni altra applicazione tecnologica va fatto con moderazione per salvaguardare la vostra salute e quella dei vostri conoscenti, pertanto usatelo in maniera consapevole, per esempio non usatelo per inviare le foto del vostro gattino o il video dei vostri pesci rossi che nuotano nell’acquario, usatelo per comunicare e se vi è utile create pure il vostro gruppo visto che ne esiste la possibilità 😉

Per prima cosa, otteniamo Conversations!

Potete scaricarlo direttamente dallo “store” F-Droid o se desiderate anche aprire al mondo delle applicazioni OpenSource sicure e rispettose della privacy, installare addirittura l’applicazione che vi permetterà di ricercare, scaricare, e mantenere aggiornate le varie app Libere.

Opzione “UNO” scaricare solo l’app.

Andate a questa pagina e cliccate sul pulsante “Scarica”, scaricato il pacchetto nel vostro smartphone, installatelo “tappandoci sopra” avendo cura di abilitare (prima o durante) in opzioni di Android “Sicurezza > Origini sconosciute” e completare il processo di installazione.

In pratica permettete in questo modo al vostro smartphone di installare applicazioni anche al di fuori dell’ambiente nativo Google Play. Le applicazioni provenienti da F-Droid sono da considerarsi sicure, forse più di quelle che potreste trovare sul Google Play, certamente più rispettose della vostra privacy!

Opzione “DUE” installate il gestore apk F-Droid e da lì Conversations.

“F-Droid” è un potente gestore di applicazioni OpenSource per Android e derivate. In pratica l’alternativa OpenSource a Google Play, tramite il quale poter ricercare solo software OpenSource e firmato digitalmente.

Per installarlo basta scaricare l’applicazione, consentire nelle opzioni di Android “Sicurezza > Origini sconosciute” e completare il processo di installazione.

Fatto ciò, avviamo F-Droid e con il nostro bel ditino scorriamo lo schermo dall’alto al basso, vedrete una rotellina in alto che ruota, state aggiornando i relativi repository, ossia l’elenco del software che viene messo a vostra disposizione.

A questo punto andiamo ad installare (finalmente) Conversations. Dalla finestra di F-Droid “tocchiamo” il pulsante in basso a destra a forma di “cerchio verde con lente al suo interno”

si aprirà la sezione di ricerca delle applicazioni. Digitiamo Conversations e scorriamo finché non visualizziamo tra l’elenco: “Conversations A Jabber/XMPP chat client”

e ancora “tocchiamo” il simbolino a forma di cerchio con freccia blu diretta verso il basso,

In questo modo avvieremo il download dell’applicazione, terminato il quale ci verrà proposto di installarlo.

A questo punto dovreste poter disporre nel vostro smartphone di Conversations. Bene, andate nell’elenco delle vostre applicazioni Android e lanciatelo.

Se siete affiliati al progetto EXIT avrete già un nome utente e una password, diversamente potete creare in autonomia il vostro utente tramite questa comoda interfaccia web. Il nuovo account Jabber si presenterà simile ad una mail tradizionale del tipo “utente@3x1t.org”

Al primo avvio Conversations vi propone due scelte: creare una nuova connessione o utilizzarne un altro (di esistente). Non “flaggate” la voce “Registra un nuovo account sul server” ma “tappate” su “Usa un altro provider” e proseguite (Successivo):

È ora di utilizzare il vostro nuovo e fiammante account Jabber, inseritelo per esteso (“utente@3x1t.org”) nel campo “ID Jabber” e nel campo “password” la relativa password che vi abbiamo fornito e infine il tasto “Connetti”. Se non ottenete messaggi di errore siete ora collegati al nostro (e vostro) server EXIT.

A questo punto vi verrà chiesto di definire un personale “avatar” ossia un immagine che vi rappresenti pubblicamente, in questo caso decidete voi

al primo avvio Conversations, vi potrà chiedere di disabilitare alcune ottimizzazioni al fine di renderlo più “reattivo” il consiglio è di farlo. Premete “Successivo”..

e alla schermata successiva rispondete “SÌ”

La finestra che vi appare a questo punto è spoglia, non ci sono conversazioni e non ci sono contatti, tutto normale, non agitatevi.. Ora infatti dovrete procedere all’inserimento dei vostri contatti Jabber. Fatevi inviare (via sms, via mail, piccione, etc.) l’indirizzo Jabber dai vostri conoscenti e aggiungetelo nella vostra rubrica selezionando come tipologia “Jabber”. In alternativa potete avviare una conversazione direttamente tramite il tasto circolare verde in basso a destra e ancora premendo il tasto in basso a destra che raffigura un omino con a fianco il simbolo “+” Anche in questo caso vi servirà l’indirizzo Jabber della persona con cui intendete avviare la comunicazione. Android vi chiederà a questo punto se consentire a Conversations di accedere ai contatti del telefono, crediamo sia opportuno.

E finalmente la finestra di registrazione di un nuovo contatto

NOTA: l’aggiunta di un contatto in Conversations non comporta automaticamente l’aggiunta dello stesso in rubrica Android. Per aggiungere un contatto presente in Conversations entro la rubrica Android dovete “toccare” l’icona che lo rappresenta (avatar) e nella finestra successiva l’icona a forma di penna. Vi verrà chiesto a questo punto se procedere con l’inserimento in rubrica.

 

NOTA: una volta collegato il client (Conversations) al server EXIT vi troverete nella situazione di voler avviare una prima “conversazione” ma con nessun indirizzo “Jabber” (questo è il nome di questa tipologia di servizio), potrete trovare un elenco aggiornato degli utenti associati al progetto EXIT accedendo dal cloud EXIT, alla vostra sezione “Aggiungi Contatti”. Gli indirizzi in elenco sono indirizzi email che coincidono con gli indirizzi Jabber.

Ultima cosa prima di inviare o ricevere, andate in impostazioni di Conversations (tre puntini bianchi in alto a destra e poi “Impostazioni”)

impostate Cifratura OMEMO “Off in modo predefinito” e abilitate “Notifiche da sconosciuti” (questo vi servirà per ricevere le notifiche dai vostri primi contatti finché non imparerete ad aggiungerli nella rubrica di Android):

NOTA: Allo stato attuale è possibile inviare al massimo 10MB per messaggio con un massimo di 20MB al mese. Questo per contenere le risorse del nostro server oltre che per disincentivare l’utilizzo ossessivo compulsivo di questi mezzi. Se dovete inviare immagini o video inviate i link (collegamenti web di questi e non i file ogni volta!) Ma se proprio non riuscite a farne a meno e dovete per forza inviare foto e video di coniglietti meglio che utilizziate Whatsapp! In caso, sappiate che disponiamo di convenzioni con psicologi e psichiatri di eccellenza 😉

 

..e buone …Conversations 😉

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *